logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Previsioni meteo ITALIA

meteo ITALIA

allerta meteo ITALIA

meteo 16 giorni ITALIA

meteo 45 giorni ITALIA

Dati ITALIA e Previsioni meteo ITALIA con aggiornata allerta meteo ITALIA ed incendi. Modelli meteo ITALIA ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 45 giorni ITALIA è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni ITALIA per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo

Previsioni meteo ITALIA

meteo ITALIA

meteo 16 giorni ITALIA

meteo 45 giorni ITALIA

COMPARAZIONE COL PRECEDENTE OUTLOOK:

In linea generale ottimi riscontri si sono avuti rispetto alla precedente emissione stagionale. Unica pecca forse l'intensita' dell'aria fredda orientale che e' stata sopravvalutata a causa dell'enorme forza del getto canadese.

SITUAZIONE TELECONNETTIVA GENERALE:

Siiamo in condizioni tipiche di NINA per il secondo anno consecutivo , specialmente nella maturita'  stagione invernale ormai prossima , con valori deboli o moderati,non in grado dunque  da definirla strong .L’altro elemento portante di questa stagione analizzato nei precedenti bollettini di tendenza,e’ il cooling stratosferico propagatosi sino in troposfera(ove avvengono i fenomeni meteo-climatici).Ebbene il conseguente rinforzo del VP su tutta la colonna ha superata,la sua fase di massima e gradualmente il condizionamento positivo dell’AO e la forza del VP andranno scemando,permettendo alle masse d’aria artiche e poi continentali di guadagnare sempre piu’ le basse latitudini.Il tutto seppure in modo graduale in linea con le ultime analisi è gia mostrato nel periodo festivo,tra hp ed alcune bordate adriatiche e balcaniche,ma il vero inverno riguardera’ i due mesi successivi.Da sottolineare prima di tutto lo smantellamento delle ssta positive a ridosso del continente europeo con una situazione fino ad ora bloccata,ed in piu’ man mano le tensioni zonali andranno rallentando complici anche i ripetuti Upper Warming stratosferici e indebolire e decentrare,la struttura vorticosa polare. Ad ora non possiamo escludere un Major Warming,ma cio andra’ valutato all’inizio del nuovo anno,ma prende piede una doppia soluzione.La prima nel caso in cui non si verifichi,avremo la fine del pre-condizionamento con HP ben presente sull’ovest del continente e super bordate artiche e continentali sempre dirette tra adriatiche,sud e balcani,viceversa qualora la stratosfera mandasse in pezzi il VP,potremmo rivivere una seconda fase invernale simile a quella del 2005 come persistenza,ma con termiche piu’ crude.







Il modello matematico CFS che stiamo sviluppando,mostra in accordo con il quadro teleconnettivo precedentemente esposto,quella tendenza verso un periodo sempre piu’ freddo,con arrivo della stagione invernale dopo gli antipasti delle festivita’,nel corso del mese di gennaio e febbraio con termiche da crudo inverno.




PREVISIONI PER L'ITALIA
 
ITALIA SETTENTRIONALE:

Il mese di gennaio dopo la rasoiata fredda di fine anno con neve sui versanti esteri,ed un brusco calo termico,proporra’una possibile incursione artico-marittima intorno alla befana tra 6-8 ,con neve sino al piano su alcune aree del nord,e termiche in netto calo.Probabilmente a seguire avremo una brevissima pausa stabile,seguita da una nuova massiccia avvenzione gelida,di stampo continentale,con bora forte specie sulle Venezie e fioccate in pianura sulla Romagna costiera ,cio nella fase tra 9-15 gennaio.A seguire qualche giorno stabile seguito a partire dal 19-20 da qualche saccautura oceanica,inizialmente mite,poi con contributo marittimo e neve abbondante sulle alpi.Il finale mensile si farebbe gelido,con venti nord-orientali,nevicate sulle coste Romagnole e forti gelate altrove(sino a -9 in pianura).

ITALIA CENTRALE:

Il mese di gennaio dopo la rasoiata fredda di fine anno con neve sui rilievi centrali dai 500-600 m,ed un brusco calo termico,proporra’una possibile incursione artico-marittima intorno alla befana tra 6-8 ,con neve sino in collina su aree nord-appenniniche e tirreniche,con termiche in netto calo dopo il libeccio della prima fase.Probabilmente a seguire avremo una brevissima pausa stabile,seguita da una nuova massiccia avvenzione gelida,di stampo continentale,con bora forte lungo le adriatiche,con neve in pianura  e sulle coste del medio-adriatico,con locali sorprese anche altrove ,cio nella fase tra 9-15 gennaio.Successivamente potremmo riscontrare  qualche giorno stabile, seguito a partire dal 19-20 da qualche saccautura oceanica,inizialmente mite,poi con contributo marittimo e neve abbondante su nord appennino.Il finale mensile si farebbe gelido,con venti nord-orientali,nevicate sulle coste adriatiche e forti gelate ovunque,con valori sottozero anche di giorno.

ITALIA MERIDIONALE:

Il mese di gennaio dopo la rasoiata fredda di fine anno con neve sui rilievi peninsulari dai 600-in su,ed un brusco calo termico,proporra’una possibile incursione artico-marittima intorno alla befana tra 6-8 ,con forte maltempo sui versanti tirrenici e libeccio.Probabilmente a seguire avremo una brevissima pausa stabile,seguita da una nuova massiccia avvenzione gelida,di stampo continentale,con bora forte lungo le adriatiche,con neve forse  in pianura  e sulle coste del basso-adriatico,con locali sorprese anche altrove a quote collinari o piu’ in basso ,cio nella fase tra 9-15 gennaio.Successivamente potremmo riscontrare  qualche giorno stabile, seguito a partire dal 19-20 da qualche saccautura oceanica,inizialmente mite,poi con contributo marittimo in un contesto ventoso.Il finale mensile si farebbe gelido,con venti nord-orientali,nevicate sulle coste adriatiche e forti gelate ovunque,con valori sottozero anche di giorno.




TENDENZA SUCCESSIVA:

Ricadute gelide specie sul lato adriatico in altalena a spanciate altopressorie saranno,elementi dominanti dello scacchiere mediterraneo anche nel mese successivo,ma anche marzo potrebbe in alcune fasi mostrarsi capriccioso e soprattutto,votato a gelo tardivo,con possibili disagi per le coltivazioni in procinto di avviarsi per la stagione di risveglio incipiente.

Vai a: Allerta » Dati attuali » Synop
» Mare » Clima » Meteovid
Sei in Previsioni Meteo:
Mondo » Europa » Italia
    Cerca località
Meteo ad alta risoluzione
 Nazione: 
 Regione/stato: 
 Provincia: 
 Località: 
Comune di Roma Alt. 20 m (Prov. di Roma)  

Il servizio è acquistabile con i
pacchetti DatameteomPremium.

Acquista >>
Per avere il radar precip sul tuo sito
richiedi maggiori info >>

Radar Precip

Radar Precip è l'ultima frontiera della previsione meteorologica a brevissimo termine, una sorta di immancabile strumento di nowcasting preciso ed affidabile.

Il servizio mostra, in modo semplice l'intensità delle precipitazioni nella zona intorno al luogo scelto. Il luogo scelto è al centro. I quadrati mostrano la distanza dal centro.Il dato numerico viene esplicitato attraverso una intuitiva scala grafica con le varie scale di intensità.

E' disponibile, estrapolata dai segnali radar con un complesso ed affidabile algoritmo,sia la previsione dei mm precipitabili stimati nelle prossime 2 ore, che il precipitativo stimato caduto nelle passate 12.

Il servizio è acquistabile con i pacchetti DatameteomPremium 12 o 24 mesi per acquistare clicca qui.
Per info, soluzioni personalizzate o per mettere Radar Precip con il tuo brand sul tuo sito clicca qui.


Tutte le demo disponibili
Como Milano Amsterdam Berlino
Edimburgo Larche Londra Nizza
Parigi Zurigo

Zone coperte dal servizio
Prov. Como Prov. Milano Prov. Varese Prov. Sondrio
Prov. Bergamo Prov. Brescia Prov. Verbania Prov. Aosta
Prov. Vercelli Prov. Novara Austria Danimarca
Finlandia Francia Germania Inghilterra
Norvegia Olanda Svezia Svizzera
Belgio Lichtestein