logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Meteo e Previsioni meteo ITALIA

meteo ITALIA, allerta meteo ITALIA, meteo 16 giorni ITALIA

Dati ITALIA e Previsioni meteo ITALIA con aggiornata allerta meteo ITALIA ed incendi.

Modelli meteo ITALIA ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 16 giorni ITALIA è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni ITALIA per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo Previsioni meteo ITALIA meteo ITALIA meteo 16 giorni ITALIA

Datameteo sarà presente al Meteorological World Expo 2014 in svolgimento a Bruxelles dal 21 al 23 Ottobre 2014.

Il meglio della tecnologia meteorologica di rilevamento, presentazione e previsione modellistica sarà a disposizione di un pubblico che seppur di nicchia abbraccia sempre di più settori profondamente diversi tra di loro come agro, aviazione, energia, valutazione del rischio .

In questo stimolante contesto ad alta innovatività e competitività l'Italia sarà presente con alcune società del settore servizi alla navigazione aerea, remote sensing radar meteo e rilevamento parametri atmosferici. Ci saremo anche noi di Datameteo impegnati a consolidare la nostra presenza in campo internazionale, con un occhio attento ai mercati emergenti come quello sud americano ed asiatico.

il  21 di Ottobre primo giorno di fiera alle ore 1500 saremo ospiti di una break-out session conference in inglese che toccherà una della nuove frontiere della meteorologia applicata presenteremo infatti il :

Nuovo indice composito di previsione rischio grandine: con una valutazione sullo scenario meteo italiano


Negli ultimi anni cambiamenti climatici hanno creato serie difficoltà a chi doveva fare scelte mirate sul rischio sia sul breve che sul medio e lungo termine previsionale..Dopo un lungo lavoro di testing abbiamo creato un indice scalare di previsione del rischio grandine (Hail, composite index+Significant hail parameter), sviluppato con l'integrazione di diverse parametrizzazioni sia sulla microfisica , che su indici convettivi dei modelli.

   Meteo World Expo 2014 programma conferenze

La conferenza i cui contributi saranno pubblicati on line in un prossimo articolo vi farà conoscere meglio questa nuova frontiera della meteorologia con focus uno dei fenomeni estremi più controversi : la grandine appunto..

Un ringraziamento particolare poi va alla Dottoressa Simona Busacca che nella sua, tesi di Master in Climate Change dell'Università di Exeter ha analizzato in modo veramente innovativo la validità del nostro lavoro previsionale accoppiando ogni corsa previsionale della  passata stagione 2013 ai riporti di eventi grandine. Attraverso tre indici specifici : sensitività, sensibilità. accuratezza si sono potute fare analisi comparative , utili a migliorare anche le perfomances del modello stesso.

Un lavoro di analisi impegnativo come dimostra anche l'immagine sotto fonte IBIMET che ricostruisce le zone a maggior densità grandine, venti forti e piogge alluvionali degli ultimi 10 anni. Non è facile trovare archivi meteorologici distribuiti in modo ottimale, consistenti temporalmente e con dati meteo affidabili. La carta sotto infatti è stata realizzata anche grazie all'aiuto di tecniche di reanalisi meteorologica


Rappresentazione grafica incidenza grandinate, piogge forti alluvionali, e venti forti oltre 120 km/h sull'Italia fonte IBIMET

La prima fonte analizzata per ricercare occorrenze di grandinate è stato dl’archivio dei bollettini meteorologici ( METAR e SPECI ) orari e semiorari emessi dalle stazioni meteorologiche dell’ Aeronautica Militare, attuale provider dei servizi meteorologici in Italia in ambito WMO e dell’ENAV Ente Nazionale Assistenza al Volo che ha la delega per la meteorologia aeroportuale.
Si tratta di una novantina di stazioni meteorologiche sparse su tutto il territorio italiano che effettuano osservazioni continue durante l’orario di servizio, spesso limitato ad alcune ore diurne con interruzioni il fine settimana per alcune.

La macro analisi mostra già per gli anni passati una scarsa consistenza delle osservazioni meteorologiche del fenomeno , complice la disseminazione delle stazioni meteo su tutto il territorio e la non capillarità di invio dei messaggi meteorologici in base ai diversi orari di servizio. Di qui l’esigenza di ottenere queste tipologia di informazioni e validarla attraverso altre fonti.
Dopo ulteriori ricerche e scremature abbiamo considerato attendibili i dati delle osservazioni disponibili da due diverse fonti: report di utenza privata e corporate in ambito del rischio e Condifesa che rappresenta un ente pubblico.

Le osservazioni da utenza privata sono effettuate su tutto il territorio italiano, ma sono generalmente in quantità inferiore rispetto alle osservazioni provenienti dalla rete di Condifesa. Queste ultime infatti mostrano un elevato numero di osservazioni, che a differenza di dell’utenza privata sono disponibili solo per alcune province. Le principali differenze tra le due fonti riguardano la modalità e la finalità dell’osservazione.

L’utenza privata dissemina le informazioni tramite molteplici fonti ( report sul web, database di aziende , etc..) Queste osservazioni sono state raccolte, catalogate e validate confrontandole con le immagini radar di archivio , riscontri visivi ( video ) etc. al fine di accertarne la bontà. Il processo di validazione ha evidenziato che i dati da utenza privata provengono in maggioranza dai centri urbani, soprattutto quelli di una certa rilevanza. L’ente Condifesa raccoglie osservazioni di agricoltori convalidate da periti e le utilizza come riscontro di danni agricoli causati dalle grandinate. Per questo motivo i dati si riferiscono principalmente alle aree rurali..

Attraverso questo lavoro di ricerca e validazione durato alcuni mesi siamo stati in grado di avere , stante anche la quasi totale mancanza di veri e propri strumenti di misura dedicati un database delle grandinate 2013 (periodo 26 Marzo , 15 Novembre 2013 ) con ben 234 giorni analizzati uno per uno. I risultati di questa analisi con altri approfondimenti ed informazioni sul modello previsionali saranno disponibili on line dopo la conferenza.


Confronto grandine e vento forte a Firenze il 19/09/2014

MeteoBrowser Monitoring Grandine evento forte grandinata con venti oltre 100 km/h, 25 mm di pioggia e 10 cm di grandine occorso a Firenze il 19 Settembre


Sul fronte previsionale abbiamo creato una piattaforma di monitoraggio, valutazione e affinamento manuale della previsione basata sulla tecnologia GIS Meteobrowser .Ogni emissione modellistica o run viene salvato con in archivio le immagini radar disponibili di modo da avere una vera e propria memoria storica ed archivio di validazione sia dell'evento grandine, sia della emissione del modello.

La stessa piattafoma viene poi utilizzata dal nostro staff meteorologico per l'affinamento manuale della previsione indice rischio grandine ( probabilità di precipitazione in %,  classe di probabilità, grandezza del chicco in cm, classe del chicco ) allineata ad esempio al nowcast delle fulminazioni.

Nell'esempio sopra ecco la nostra previsione dell'indice rischio grandine rappresentato dai marker ( grigi, verdi, arancioni e rossi) in occasione della forte grandinata di Firenze del 19 settembre 2014. Soprapposta trovate l'immagine radar con lo shading di colori da blue chiaro e blu scuro.

Da Pistoia ad Empoli e poi Firenze cellule temporalesche intense e veloci hanno interessato la Toscana in rapida successione. Firenze si è ritrovata in alcuni punti della città con una coltre di grandine al suolo che ha superato i 10 cm con chicchi grandi più di 2 cm.

Per la modellistica meteorologica comune non è facile inquadrare tali tipi di fenomeni rapidi quanto violenti. Sappiamo tutti che gli stessi si possono sfogare su aree limitate e con intensità altamente variabili, anche in pochi kilometri.Occorrono degli approcci modellistici combinati tra modelli ad alta risoluzione (1 Km ) con particolari settaggi, inseriti in cluster di calcolo che abbiano alla pura previsione deterministica , una visione probabilistica attraverso tecnologie ensemble

nuova area business rischio grandine aviazione, agro, energia, assicurazione



Le frontiere innovative del nowcasting or short term forecast, le previsioni sul brevissimo e breve periodo poi sono la naturale integrazione ad un prodotto previsionale basato su di un indice di rischio previsionale a step orario con profondità di previsione sino alle prossime 48 ore con più aggiornamenti giorno.

Insomma un prodotto versatile e tarabile su qualsiasi target commerciale : agro, aviation, energy, risk assessment facilmente integrabile nelle catene modellistiche o in piattaforme operative di terze parti.

Vai a: Allerta » Dati attuali » Synop
» Mare » Clima » Meteovid
Sei in Previsioni Meteo:
Mondo » Europa » Italia
    Cerca località
Meteo ad alta risoluzione
 Nazione: 
 Regione/stato: 
 Provincia: 
 Località: 
Comune di Roma Alt. 20 m (Prov. di Roma)  

Il servizio è acquistabile con i
pacchetti DatameteomPremium.

Acquista >>
Per avere il radar precip sul tuo sito
richiedi maggiori info >>

Radar Precip

Radar Precip è l'ultima frontiera della previsione meteorologica a brevissimo termine, una sorta di immancabile strumento di nowcasting preciso ed affidabile.

Il servizio mostra, in modo semplice l'intensità delle precipitazioni nella zona intorno al luogo scelto. Il luogo scelto è al centro. I quadrati mostrano la distanza dal centro.Il dato numerico viene esplicitato attraverso una intuitiva scala grafica con le varie scale di intensità.

E' disponibile, estrapolata dai segnali radar con un complesso ed affidabile algoritmo,sia la previsione dei mm precipitabili stimati nelle prossime 2 ore, che il precipitativo stimato caduto nelle passate 12.

Il servizio è acquistabile con i pacchetti DatameteomPremium 12 o 24 mesi per acquistare clicca qui.
Per info, soluzioni personalizzate o per mettere Radar Precip con il tuo brand sul tuo sito clicca qui.


Tutte le demo disponibili
Como Milano Amsterdam Berlino
Edimburgo Larche Londra Nizza
Parigi Zurigo

Zone coperte dal servizio
Prov. Como Prov. Milano Prov. Varese Prov. Sondrio
Prov. Bergamo Prov. Brescia Prov. Verbania Prov. Aosta
Prov. Vercelli Prov. Novara Austria Danimarca
Finlandia Francia Germania Inghilterra
Norvegia Olanda Svezia Svizzera
Belgio Lichtestein