logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Previsioni meteo Melara

meteo Melara

allerta meteo Melara

meteo 16 giorni Melara

meteo 45 giorni Melara

Dati Melara e Previsioni meteo Melara con aggiornata allerta meteo Melara ed incendi. Modelli meteo Melara ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 45 giorni Melara è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni Melara per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo

Previsioni meteo Melara

meteo Melara

meteo 16 giorni Melara

meteo 45 giorni Melara


COMPARAZIONE COL PRECEDENTE OUTLOOK:


Chiara continuita' con la tendenza precedente,ovviamente con le dovute sfumature si procede attualmente ad una fase di chiaro stampo artico-continentale,legato all'istaurazione di un pattern anticiclonico alle latitudini polari.

SITUAZIONE TELECONNETTIVA GENERALE :

La troposfera non poteva rimanere indenne ad un assetto stratosferico ormai  delineatosi,che ha partorito una svolta di lungo periodo,complice superamento della soglia del NAM oltre il valore di -3,valore tipico da pre-condizionamento con l'AO in fase nagativa per circa 45-50 giorni di media.La propagazione c'e' stata da subito nel mese di gennaio con un chiaro split troposferico,ma l'assetto della stessa complice lo svuotamento canadese precedente,non ha permesso da subito l'elevazione azzorriana a blocco della corda zonale,mancando di un soffio l'appuntamento con qualcosa forse di storico.Ovviamente in tutto cio' ha fatto la voce grossa l'assetto dell'area RM,che vista la sua positivita',non ha permesso un chiaro affondo del canadese sull'area di competenza,andando a piallare ogni velleita' di matrice azzorriana.L'asse che si era venuto a creare combaciava con l'iniziale displacement della struttura vorticosa polare,senza azione bloccante oceanica.Ora gradualmente con la ricollocazione delle anomalie,ed un'area ENSO in terreno neutrale,stiamo vivendo la tanto attesa fase invernale.Sempre tale dinamica quindi e' riconducibile al MAJOR WARMING di gennaio,con inversione zonale e circolazione estiva sul polo.Ora mentre in medio-bassa stratosfera si viaggera' con i vari impulsi warm, e basse velocita' zonali,in alto vi sara' il tentativo di riaccorpamento.Probabilmente in modo parziale,tale dinamica di ricostituzione,avra' esiti troposferici limitati alla fase centrale del mese di marzo,per poi procede ad un precoce FINAL WARMING,con disfacimento totale del VP,a condizionare la primavera meteo-climatica,che risulterebbe dinamica a tratti fredda,con ritorni di neve sui rilievi a quote medio-basse(collina/alta collina),specie nel finale di marzo ed aprile.



Il modello matematico- climatologico CFS ,mostra in accordo con il quadro teleconnettivo precedentemente esposto,  un mese
di Marzo che vivra' solo una tregua legata ad un rapido compattamento polare
, con possibili ricadute invernali di matrice sia artica che continentale,nella seconda parte.




ITALIA SETTENTRIONALE:

Mese di marzo che inizierebbe con un piglio decisamente instabile,causa fronti nord-atlantici innestati a componte artica.Cielo spesso nuvoloso sul nord-est nella prima settimana,solo in parte ad ovest,con clima freddo(salvo temporanee fasi di caduta dalle alpi),con neve a quote medio-basse ovvero,attorno ai 3-500 m.A seguire lenta stabilizzazione a partire dal nord-ovest,garantendo cosi una seconda decade per buona parte stabile,con clima caldo e primaverile,e alcuni  fronti a lambire il comparto alpino.In terza decade infine,netto cambio della circolazione,prima con rovesci a partire da ovest,attivati da correnti di libeccio,con bordata artica rapida sul nord a concentrarsi sul Triveneto attorno al 23-24,in rapido miglioramento.Il finale del mese vivrebbe di un clima molto freddo sotto correnti di matrice balcanica.


ITALIA CENTRALE:

Mese di marzo che inizierebbe con un piglio decisamente instabile,causa fronti nord-atlantici innestati a componte artica.Cielo spesso nuvoloso sul  tirreniche,Sardegna e aree interne nella prima settimana,con clima fresco (salvo temporanee fasi di caduta appenniniche),con neve a quote medie  ovvero,attorno ai 700 m.A seguire lenta stabilizzazione a partire dal ovest,garantendo cosi una seconda decade per buona parte stabile,con clima caldo e primaverile,e alcuni  sviluppi verticali sull'area appenninica ma senza fenomeni di rilievo.In terza decade infine,netto cambio della circolazione,prima con rovesci a partire da ovest,attivati da correnti di libeccio,con bordata artica rapida da  nord a concentrarsi sul adriatiche  attorno al 25-28,in rapido miglioramento dai settori tirrenici.Il finale del mese vivrebbe di un clima molto freddo sotto correnti di matrice balcanica.In tale fase la neve guadagnerebbe le colline adriatiche.



ITALIA MERIDIONALE:

Mese di marzo che inizierebbe con un piglio decisamente instabile,causa fronti nord-atlantici innestati a componte artica.Cielo spesso nuvoloso sul  tirreniche,Sicilia  e aree interne nella prima settimana,con clima fresco (salvo temporanee fasi di caduta appenniniche),con neve a quote medie  ovvero,attorno ai 900 m.A seguire lenta stabilizzazione a partire dal ovest,garantendo cosi una seconda decade per buona parte stabile,con clima caldo e primaverile,e alcuni  sviluppi verticali sull'area appenninica ma senza fenomeni di rilievo.In terza decade infine,netto cambio della circolazione,prima con rovesci a partire da ovest,attivati da correnti di libeccio,con bordata artica rapida da  nord a concentrarsi sul adriatiche  attorno al 25-28,in rapido miglioramento dai settori tirrenici.Il finale del mese vivrebbe di un clima molto freddo sotto correnti di matrice balcanica.In tale fase la neve guadagnerebbe le quote alto-collinari  adriatiche.



TENDENZA SUCCESSIVA:

Il mese di aprile,inizierebbe con una spanciata altopressoria,ma l'interazione strato-tropo risentirebbe ancora di un nuovo imput dall'alto,in pratica la mazzata definitiva al vp.Cio' garantirebbe una seconda parte del mese dopo una fase di scirocco e clima umido,una recrudescenza fredda parzialmente invernale,con frequenti azioni di blocco zonale.

Vai a: Allerta » Dati attuali » Synop
» Mare » Clima » Meteovid
Sei in Previsioni Meteo:
Mondo » Europa » Italia » Veneto » Melara
    Cerca località
Meteo ad alta risoluzione
 Nazione: 
 Regione/stato: 
 Provincia: 
 Località: 
Comune di Melara Alt. 13 m (Prov. di Rovigo)  

Il servizio è acquistabile con i
pacchetti DatameteomPremium.

Acquista >>
Per avere il radar precip sul tuo sito
richiedi maggiori info >>

Radar Precip

Radar Precip è l'ultima frontiera della previsione meteorologica a brevissimo termine, una sorta di immancabile strumento di nowcasting preciso ed affidabile.

Il servizio mostra, in modo semplice l'intensità delle precipitazioni nella zona intorno al luogo scelto. Il luogo scelto è al centro. I quadrati mostrano la distanza dal centro.Il dato numerico viene esplicitato attraverso una intuitiva scala grafica con le varie scale di intensità.

E' disponibile, estrapolata dai segnali radar con un complesso ed affidabile algoritmo,sia la previsione dei mm precipitabili stimati nelle prossime 2 ore, che il precipitativo stimato caduto nelle passate 12.

Il servizio è acquistabile con i pacchetti DatameteomPremium 12 o 24 mesi per acquistare clicca qui.
Per info, soluzioni personalizzate o per mettere Radar Precip con il tuo brand sul tuo sito clicca qui.


Tutte le demo disponibili
Como Milano Amsterdam Berlino
Edimburgo Larche Londra Nizza
Parigi Zurigo

Zone coperte dal servizio
Prov. Como Prov. Milano Prov. Varese Prov. Sondrio
Prov. Bergamo Prov. Brescia Prov. Verbania Prov. Aosta
Prov. Vercelli Prov. Novara Austria Danimarca
Finlandia Francia Germania Inghilterra
Norvegia Olanda Svezia Svizzera
Belgio Lichtestein