logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Meteo e Previsioni meteo Yakima, Yakima Air Terminal

meteo Yakima, Yakima Air Terminal , allerta meteo Yakima, Yakima Air Terminal , meteo 16 giorni Yakima, Yakima Air Terminal

Dati Yakima, Yakima Air Terminal e Previsioni meteo Yakima, Yakima Air Terminal con aggiornata allerta meteo Yakima, Yakima Air Terminal ed incendi.

Modelli meteo Yakima, Yakima Air Terminal ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 16 giorni Yakima, Yakima Air Terminal è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni Yakima, Yakima Air Terminal per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo Previsioni meteo Yakima, Yakima Air Terminal meteo Yakima, Yakima Air Terminal meteo 16 giorni Yakima, Yakima Air Terminal

Uno sguardo alle tendenze passate

Buon quadro di rispondenza delle passate edizioni delle tendenze stagionali che hanno inquadrato una evoluzione alquanto complessa anche se non in modo completo e dettagliato..
Da notare la prevista forte fase di maltempo invernale che avevamo paventato nel corso del mese di Gennaio con un riscontro, in una severa fase artico-continentale, La stessa si e' concretizzata attorno la Befana con un ingresso di aria gelida(-15°C sul lato Adriatico Centro-Meridionale a 1500 m di altezza), con neve persino sulle coste.

Gli accumuli nevosi da "effetto stau" sono stati molto ingenti stante l'impatto orografico delle correnti) con i rilievi specie in aree del Centro-Sud Abruzzo, Molise e Appennino meridionale sino alla Sicilia.

Un secondo impulso e' entrato in contrasto nella seconda decade subito a ruota con una ciclogenesi mediterranea, la quale richiamando un contributo umido in quota, ha generato un mix esplosivo con precipitazioni alluvionali nella regione Abruzzo, che si trovava sulla line a di convergenza tra masse contrapposte, con accumuli superiori al 2012.
Il mese di Febbraio è iniziato in un contesto freddo con rapida mitigazione ( prevista nelle edizioni passate delle tendenze stagionali); per l'ingresso di correnti legate alla maggiore spinta oceanica, con arrivo della neve sulle Alpi, in un contesto di parziale recupero del gap idrico al Settentrione.
In mitigazione al Settentrione anche l'incidenza degli inquinanti, che in regime di alta pressione avevano visto salire la loro incidenza in modo preoccupante, con una serie di sopra-soglia , rendendo di fatto mediocre, la qualità dell'aria .

Per Marzo ci attendiamo, un mese che vedrà un clima tipico dei passaggi stagionali, con repentini sali scendi delle temperature,dovute ad alte pressioni intercalate a possibili innesti invernali da Nord-Est, figli della precedente circolazione a carattere residuale seppure localmente incisivi,Possibile anche qualche fronte in transito da Nord Ovest.

Le precipitazioni potrebbero indicare una media leggermente carente sula penisola.

 
Anomalie termiche Europa Gennaio 2017

Carta delle anomalie Europa. Questa carta riassume la possibile evoluzione climatica mensile attraverso una sintesi delle anomalie più incisive attese su scala europea

COMPARAZIONE COL PRECEDENTE OUTLOOK [RILEGGI]

Questa fase stagionale denota un clima improntato verso un contesto meno statico e dinamico al Centro-Nord, con correnti piu' miti meridionali e prime nevicate sul comparto alpino, dopo una fase di grave carenza, con possibili colpi di coda a seguire. .

FOCUS ITALIA: MARZO LA PRIMAVERA ARRIVA TRA ALTI E BASSI

II mese di Marzo potrebbe proporci alcune fasi fredde del tutto temporanee,intervallate un mix altopressorio e di fronti Nord-Atlantici, in un contesto comunque altalenante ..

Italia Settentrionale

Il mese di Marzo potrebbe esordire in un contesto di variabilità, con pochi fenomeni ad Est, Neve a fine fase sulle vallate delle Alpi Orientali in modo sporadico con crollo termico.
Ad Ovest le schiarite sarebbero prevalenti per venti di caduta, cui seguirebbe un tracollo termico.

La fase centrale del mese sarà caratterizzata da un clima inizialmente freddo, con episodiche fioccate ad Ovest, in rapida attenuazione, e poi probabile stabilità ,con netta salita delle temperature .

L'ultima decade vedrebbe prima un contesto di alta pressione, con rapidi innesti perturbati da Nord-Ovest a seguire. I fenomeni saranno rapidi a Occidente e piu' insistenti ad Oriente, con tanta neve sulle Alpi a quote medie, e clima ventoso per richiamo di correnti meridionali..

Il Mese al Nord potrebbe trascorrere con un clima in linea con le medie del periodo o leggermente sotto in prima fase, mentre le precipitazioni sarebbero il lieve deficit ad Ovest, ed entro la norma climatica a levante


 

Italia Centrale

Il mese di Marzo potrebbe esordire con un contesto di variabilità, con pochi fenomeni ad Est, A seguire bassa pressione, alimentata da aria davvero fredda, con neve a quote medio basse sulle aree appenniniche specie orientalie clima invernale. .

La fase centrale del mese sarà caratterizzata da un clima inizialmente freddo, con episodiche fioccate ad Est in rapida attenuazione. Poi stabilità con sensibile ripresa termica.

L'ultima decade vedrebbe prima un contesto di alta pressione ,con rapidi innesti perturbati da Nord-Ovest a seguire,I fenomeni saranno ad impulsi sul settore di ponente, con sfondamenti a levante in un contesto ventoso, con risalita iniziale delle temperature .

Il Mese al Centro potrebbe trascorrere con un clima in linea con le medie del periodo , mentre le precipitazioni sarebbero il lieve deficit

Italia Meridionale

Il mese di Febbraio potrebbe esordire con instabilità diffusa che dai settori tirrenici si spingerebbe a levante. Venti sciroccali con possibili nevicate sugli Appennini, ma a quote medio-alte, maggiori schiarite sulle aree costiere adriatiche e ioniche.

La La fase centrale del mese sarà caratterizzata da un clima inizialmente fresco, con rapida salita delle temperature su valori primaverili , in un contesto stabile .

L'ultima decade vedrebbe prima un andamento altopressorio, con rapidi innesti perturbati da Nord-Ovest a seguire,I fenomeni saranno ad impulsi sul settore di ponente, con sfondamenti a levante con clima ventoso e molto mite .

Il Mese al Sud potrebbe trascorrere con un clima in linea con le medie del periodo mentre le precipitazioni sarebbero in lieve deficit

Anomalie Italia Febbraio 2017

Carta delle anomalie Italia Marzo 2017
Carta delle anomalie Italia. Questa carta riassume la possibile evoluzione climatica mensile attraverso una sintesi delle anomalie più incisive attese su scala locale



TENDENZA SUCCESSIVA PROSSIMI MESI ITALIA

Dalle ultime analisi la stagione primaverile, potrebbe mostrarsi alquanto capricciosa e perturbata, con clima a tratti anche molto fresco e neve anche abbondante sui rilievi.

SITUAZIONE TELECONVETTIVA - Primavera 2017

Spiccano sull'Emisfero Nord le fortissime anomalie alle latitudini artiche scandinave/Mar di Kara, con ripercussioni sulla costituzione del nascente VP 2016.

Questa azione ha costituito un pattern del dipolo artico ben esasperato con VP decentrato, sino a fine novembre sull'Eurasia, con la genesi del Canadina Warming, il quale ha poi portato alla compressione post TST event e alla compressione del VPS.

Proprio nei precedenti Outlook parlavamo di un passaggio molto importante in vista di Gennaio 2017:

Il muro continentale gelido che si sarà depositato a levante da fine Dicembre ha operato un braccio di ferro, con la ripartenza e raffreddamento del VPS il quale tenderebbe a calcare la mano nella prima metà di Gennaio,, andando a modulare proprio l'ESEraggiunto il giorno 23 dicembre con superamento della soglia del NAM. Questo ha introdotto una reazione troposferica al messaggio che giunge dalle quote isobariche superiori.

Una partita assai complessa che poggia su equilibri che la troposfera ha dettato sin da inizio stagione, che trova riscontro anche nella diversa ripartizione dell'onda pacifica con segnale tipico del pattern PDO negativo.
Proprio da queste situazioni borderline, seppure rischiose, escono delle annate eccezionali, vedremo se poi dopo il 20 Gennaio potrà generarsi un disturbo su tutta la colonna del VP.

Ebbene tutto cio' si e' tradotto come mostrato nell'evoluzione del mese di Gennaio in alcuni affondi di matrice siberiana alquanto rilevanti
Ora la colonna del VP e' messa sotto scacco da un potente forcing ad una onda con un iniziale displacement del VP accelerando le zonalita' oceaniche in prima fase, seppure senza smantellare il blocco gelido a levante.

Tutto cio' si incastona nella prevista mitigazione della prima parte di Febbraio, e date le basse velocità' zonali , con allentamento del Vortice Polare, a successivi ritorni instabili invernali .

Anomalie termiche Europa Marzo 2017
Carta delle anomalie termiche a 850hPa ( 1500 m ) previsto dal modello climatologico CFS V2 con elaborazione Datameteo per il mese.

Tendenza successiva:

Sulla base delle attuali analisi delle tendenze la stagione primaverile risentirebbe del pattern circolatorio figlio di un'anomala stagione invernale,con trend votato alla frequente instabilità, Questo potrebbe significare molte precipitazioni e clima fatto di sbalzi termici ..


E20