logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Meteo e Previsioni meteo Giovinazzo

meteo Giovinazzo, allerta meteo Giovinazzo, meteo 16 giorni Giovinazzo

Dati Giovinazzo e Previsioni meteo Giovinazzo con aggiornata allerta meteo Giovinazzo ed incendi.

Modelli meteo Giovinazzo ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 16 giorni Giovinazzo è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni Giovinazzo per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo Previsioni meteo Giovinazzo meteo Giovinazzo meteo 16 giorni Giovinazzo
Interessanti le performances delle stagionali per il mese di Settembre, in un mese ancora con assenza delle vere perturbazioni,salvo alcune fasi concentrate a base di episodi temporaleschi anche violenti.

Per  Novembre  ci attendiamo,  viste le simulazioni dei modelli meteorologici un mese di graduale sblocco circolatorio, con azioni meridiane o da Nord-Ovest ben piu’ ficcanti, In contrapposizione poche fasi altopressorie ed un tempo dinamico specie al Centro-Nord.

La circolazione atmosferica prevalente sarà comunque lungo i meridiani, con arrivo della neve sulle Alpi ed Appennini,, in un contesto di media termica o forse leggermente sotto in alcune zone.

Le precipitazioni potrebbero indicare una sopramedia precipitativa.
 
Questa evoluzione è caratteristica di quello che in gergo tecnico climatologico viene indicata come una tendenza da "Reversal Pattern"
Carta Europa Novembre 2016
Carta con elaborazione Datameteo con l'evoluzione climatica per il mese di Novembre 2016.

COMPARAZIONE COL PRECEDENTE OUTLOOK [RILEGGI]

Rispetto al precedente outlook denotiamo un’andamento che ricalca le anomalie previste seppure con tempistiche rimodulate.

Questa fase stagionale denota un clima improntato ancora ad altalene tra l’alta pressione saldamente arroccata ad Ovest, e intrusioni instabili meridiane, che nel prossimo futuro potrebbero affondare specie dal Nord-Atlantico ed  area Scandinava.

FOCUS ITALIA: NOVEMBRE CALO TERMICO E MOLTE PRECIPITAZIONI?

Il mese Ottobre vedrebbe molta alta pressione sulla penisola, con alcune comparsate instabili e fresche al Centro-Sud e Nord-Est.

Poche precipitazioni altrove, solo nell’ultima decade con qualche perturbazione atlantica in transito sul centro-Europa e possibile abbordaggio del Settentrione, con forti venti sullo stivale.

Italia Settentrionale

Il mese di Novembre potrebbe mostrare una prima settimana con prima un clima variabile, con rovesci al Nord-Est,Poi una fase di forte instabilità con forti venti a rotazione ciclonica a fine prima decade, con maltempo diffuso e forti nevicate a quote medie alpine.

Un’ assetto che inizierebbe a colmare in ottica di coltivazioni stagionali, un gap idrico abbastanza esteso.

La fase centrale del mese vedrebbe nuovi impulsi perturbati con calo termico, e nuove nevicate a quote medio-basse per il periodo al nord-est, meglio al Nord-Ovest.

L’ ultima parte del mese risulterebbe prima di stampo anticiclonico ma piu’ freddo di notte, Poi saccatura (bassa pressione meridiana, con instabilita’ transitoria da Ovest verso Est, con forte oscillazione termica, in successivo crollo per abbassamento di un nucleo artico a seguire.


Il Mese al Nord potrebbe trascorrere in leggera sottomedia termica e sopra media pluviometrica specie ad Est


 

Italia Centrale

Il mese di Novembre potrebbe mostrare una prima settimana con prima un clima variabile, con rovesci su aree appenniniche ed adriatiche, e poi una fase di forte instabilità con forti venti a rotazione ciclonica da sud-ovest  a fine prima decade, con maltempo diffuso  sulle aree tirreniche e  Sardegna. Ipotizzabili sfondamenti a levante .

A fine fase calo termico con prima neve in Appennino dai 7-800 m . Un’ assetto che porterebbe sopra media pluviometrica in

La fase centrale del mese vedrebbe nuovi impulsi perturbati con calo termico.Stavolta i venti sarebbero da Ovest Nord-ovest ,con nuovamente gli Appennini imbiancati.

L’ultima parte del mese risulterebbe prima di stampo anticiclonicoprima di stampo anticiclonico ma piu’ freddo di notte, Poi saccatura (bassa pressione meridiana, con instabilita’ transitoria da Ovest verso Est, con forte oscillazione termica, in successivo crollo per abbassamento di un nucleo artico a seguire.

Il Mese al Centro in media precipitativa o leggero sottomedia, e sopramedia pluvio

Italia Meridionale

Il mese di Novembre potrebbe mostrare una prima settimana con prima un clima variabile con rovesci su aree appenniniche e basso- adriatiche, e poi una fase di forte instabilità, con forti venti a rotazione ciclonica da Sud-Ovest , a fine prima decade.Possibile maltempo diffuso  sulle aree tirreniche, con sfondamenti a levante .

A fine fase calo termico con prima neve in appennino dai 900 m . Un’ assetto che porterebbe sopra media pluviometrica

La fase centrale del mese vedrebbe nuovi impulsi perturbati con calo termico, stavolta i venti sarebbero da Ovest Nord-Ovest con nuovamente gli appennini imbiancati di Basilicata e Calabria.

L’ultima parte del mese risulterebbe prima di stampo anticiclonico ma piu’ freddo di notte. , Poi saccatura (bassa pressione meridiana, con instabilita’ transitoria da Ovest verso Est, con forte oscillazione termica, in successivo crollo per abbassamento di un nucleo artico a seguire..

  Il Mese al  Sud risulterebbe in media termica e media pluviometrica

Anomalie Italia Novembre 2016



TENDENZA SUCCESSIVA PROSSIMI MESI ITALIA

Dalle ultime analisi la stagione autunnale chiuderebbe il varco in larga parte alle piovose perturbazioni atlantiche, risultando di stampo prettamente meridiano (flussi da Nord lungo i meridiani) e spesso altopressorio, con un’inverno che vedrebbe maggiori occasioni fredde rispetto agli ultimi, sempre pero’ con anticicloni ben saldi alle medie latitudini.

SITUAZIONE TELECONVETTIVA - Autunno 2016

Spiccano sul Nord-emisfero le fortissime anomalie alle latitudini artiche scandinave/ Mar di Kara , con ripercussioni sulla costituzione del nascente VP 2016 .

Dalle tendenze precedenti avevamo evidenziato un coriaceo pattern SCAND+ ad inizio stagione, con una possibile presenza Azzorriana sbarrante la pressione oceanica nel periodo autunnale, visto l’assetto delle sst a ridosso del vecchio continente. Questa configurazione climatica ha trovato conferma tra Settembre ed Ottobre.


Da segnalare anche il passaggio dell’area RM, dopo molte stagioni positive in negativo.Essa e’ in grado di modulare il js in uscita dall’East-Coast statunitense, con ripercussioni sul comparto atlantico. In sintesi ci sono sentori di una stagione invernale futura assai piu’ dinamica, e fredda della precedente

Occhi puntati alle incognite in area PDO e sulla sincronizzazione strato-troposferica, troppo spesso votata a cooling con inverni zoppicanti. Questo indice che sta frenando l’avanzata della NINA seppure in stemperamento a ridosso dell’area Pacifica statunitense ed Alaskiana sede del famoso BLOB.

Ultimo aspetto non di poco conto l’attivita’ della nostra stella, prevista in profondo rosso. Da questo quadro derivano indicazioni ben precise su una NAO negativa, mentre la QBO al momento , istanza mai registrata negli archivi di rilevazione ci mostra un’andamento irregolare in fase occidentale sino quasi a fine inverno , cosa molto probabile legata al recente fortissimo EL NINO, in grado di scombussolare il sistema meteo-climatico.

Ad ora l’asse medio del VP di settembre ci ha mostrato un DIPOLO ARTICO positivo, con presenza  stabile Azzorriana sul basso atlantico, e fasi meridiane, ed infatti questo sistema di teleconnessioni trova conferma pratica poi nella descrizione meteo-climatica di questo autunno, fatto di azioni meridiane ed alta pressione.

Anomalie termiche Europa Novembre 2016
Carta delle anomalie termiche a 850hPa ( 1500 m ) previsto dal modello climatologico CFS V2 con elaborazione Datameteo per il mese di Novembre 2016.

Tendenza successiva:

Ad ora la stagione invernale vedrebbe una NAO piu’ contenuta, molti anticicloni ma anche incursioni decisamente piu’ gelide ed instabili delle ultime stagioni.


Vai a: Allerta » Dati attuali » Synop
» Mare » Clima » Meteovid
Sei in Previsioni Meteo:
Mondo » Europa » Italia » Puglia » Giovinazzo
    Cerca località
Meteo ad alta risoluzione
 Nazione: 
 Regione/stato: 
 Provincia: 
 Località: 
Comune di Giovinazzo Alt. 7 m (Prov. di Bari)  
  A Giovinazzo sono le
Meteo attuale* Prossima ora
Quasi sereno
Temp: 24°C
Qualche nube
Temp: 24°C
Previsione ore 24:00 - 01:00
Sereno
Temp: 25°C
Leggermente caldo
Prec: -
-
Wind: SW 2 Km/h

  Alba:05:25 UTC+02:00 Tramonto:20:26 UTC+02:00 CEST Lat:41.19N Lon:16.67E (ICAO Vicino LIBD) English-Metric  
Giorno            Tempo previsto Min °C Max °C Precipit Vento Km/h UV
SAB 24 Sereno 21.0°C 32.0°C - ESE 6
Debole o assente
DOM 25 Nuvoloso 24.0°C 34.0°C 4.0mm
Debole
ENE 22 max 39
Moderato
8
LUN 26 Qualche nube 23.0°C 30.0°C - WNW 26 max 31
Moderato
8
MAR 27 Sereno 23.0°C 32.0°C - E 26 max 34
Moderato
8
MER 28 Nubi Sparse 23.0°C 36.0°C 1.0mm
Debole
E 22 max 27
Moderato
8
GIO 29 Qualche nube 26.0°C 38.0°C - SSW 17 max 31
Moderato
8
VEN 30 Sereno 24.0°C 34.0°C - W 39 max 52
Forte
8
SAB 1 Nubi Sparse 20.0°C 28.0°C 1.0mm
Debole
W 33 max 54
Forte
8
   FINO A LUN 10 Luglio 2017  
Allerte rilevate
Vento forte: VEN 30, SAB 1
Molto caldo: SAB 24, DOM 25, LUN 26, MAR 27, MER 28, GIO 29, VEN 30

Aggiornamento: SAB 24 Giugno 2017, 22:30 CEST (RUN 12)