logo Datameteo Datameteo previsioni meteo



Meteo e Previsioni meteo San vittore del lazio

meteo San vittore del lazio, allerta meteo San vittore del lazio, meteo 16 giorni San vittore del lazio

Dati San vittore del lazio e Previsioni meteo San vittore del lazio con aggiornata allerta meteo San vittore del lazio ed incendi.

Modelli meteo San vittore del lazio ad alta risoluzione WRF,CFS,WWW3 per eolico, fotovoltaico, protezione civile. Il modello per le previsioni meteo 16 giorni San vittore del lazio è aggiornato regolarmente secondo una cadenza atipica. Inoltre sono disponibili previsioni meteo 16 giorni San vittore del lazio per 7000 comuni italiani e 8000 location nel mondo Previsioni meteo San vittore del lazio meteo San vittore del lazio meteo 16 giorni San vittore del lazio
Probabili buone performances delle stagionali per il mese di Febbraio in arrivo, visto il quadro generale proposto dai modelli fisico-matematici che mostrano una parte del vortice polare più presente sull'Europa e sul Mediterraneo, con possibili  fasi invernali piuttosto intense legate ad un progressivo  rallentamento del VP troposferico, in contemporaneo passaggio degli indici  EA e NAO in territorio negativo.


Il mese di Marzo esordirebbe con tempo pittosto mite specie al nord e sul settore tirrenico, a causa di un anticiclone azzorriano piuttosto esteso lungo i paralleli.

Anomalie termiche Europa Marzo 2015

Carta delle anomalie termiche a 850hpa previsto dal modello climatologico CFS V2 con elaborazione Datameteo per il mese di Marzo 2015.

COMPARAZIONE COL PRECEDENTE OUTLOOK [RILEGGI]

Rispetto al precedente outlook denotiamo un’andamento che ricalca abbastanza bene la tendenza, con fasi gelide specie agli inizi e poi nella seconda parte mensile, il tutto legato alla situazione presente in stratosfera, che rischia di condizionarci a lungo.



FOCUS ITALIA: FASI INVERNALI INTENSE, INTERCALATE A PERIODI CON ALTA PRESSIONE

L’evoluzione per il mese di Febbraio,  sta riprendendo la tendenza precedente per larghi tratti, dove il Mediterraneo è alle prese con un ribaltamento
del  trend climatico precedente con fase di accelerata zonale e parziale ripresa del VP dopo la forte influenza del disturbo pacifico alla sua struttura ma poco proficu in termini di durata, a causa dell’Upper Warming in stratosfera che non e’ stato in grado di portare al pre-condizionamento del NAM (Northern Annular Mode.

Tutto ciò porta al riposizionarsi dell’alta pressione azzorriana ad ovest del continente e ad un calo dell’indice EA su valori piu’ accettabili, con spostamenti dell'alta stessa più verso nord e irruzioni di aria fredda sul Mediterraneo nonostante la presenza di fasi piu’ miti. Ovviamente la maggiore dinamicita’ invernale,dopo la pausa della prima parte di Gennaio, avrebbe componente prettamente troposferica, con una variazione della anomalie nel Pacifico. Il mese di marzo invece vedrebbe un‘indebolimento del forcing troposferico, con alta pressione presente più spesso ,alternata a bruschi cali termici specie nella fase centrale e finale del mese, in un percorso di ingresso della primavera burrascoso.

Tutto questo è in linea con una situazione del VP poco attivo, e ritorni di nevicate alle basse quote in alcune fasi, specie al nord est e area adriatica, nonostante si affaceranno timidamente un paio di fasi primaverili. Le correnti nel corso del mese di marzo avranno spesso componente nord-occidentale, e le precipitazioni riguarderanno maggiormente il centro-sud del paese.

Italia Settentrionale

Il mese di Marzo ci proporrebbe una prima decade sostanzialmente stabile con clima prima fresco, poi con temperature dal sapore primaverile sino al 8-10, con lievi disturbi alla stabilità limitati alle Alpi. Nella fase centrale del mese, rapido passaggio freddo e perturbato, con neve a quote medio-basse in trasferimento verso levante, con venti forti e miglioramento a partire da ovest. Nuova fase stabile e mite invece a seguire sin verso il 22 del mese intervallato da un rapido passaggio perturbato nord Atlantico, con molta neve sulle alpi e maltempo diffuso, mentre a fine mese tornerebbe il gelo, con neve a quote basse in Romagna, e tempo sereno altrove.



Italia Centrale

Il mese di Marzo ci proporrebbe una prima decade sostanzialmente stabile con clima prima fresco,poi con temperature dal sapore primaverile sino al 8-10, con lievi disturbi alla stabilità limitati all'area appenninica. Nella fase centrale del mese, rapido passaggio freddo e perturbato ,con neve a quote medio- basse in trasferimento verso levante, con venti forti e miglioramento da ovest. Nuova fase stabile e mite invece a seguire sin verso il 22 del mese seguitoda un rapido passaggio nord Atlantico,con molta neve in appennino da 900m e maltempo diffuso,mentre a fine mese tornerebbe il gelo, con neve a quote basse in adriatico,e tempo sereno o variabile altrove.

Italia Meridionale

Il mese di Marzo ci proporrebbe una prima decade sostanzialmente stabile con clima prima fresco, poi con termperature dal sapore primaverile sino al 8-10, con lievi disturbi su area appenninica. Nella fase centrale del mese, rapido passaggio freddo e perturbato ,con neve a quote medio-basse in trasferimento verso levante, con venti forti e miglioramento da ovest. Nuova fase stabile e mite invece a seguire sin verso il 22 del mese con un rapido passaggio di perturbazioni dal nord Atlantico, possibile neve in appennino dai 1000m e maltempo diffuso, mentre a fine mese tornerebbe il gelo,con neve a quote collinari in adriatico, e tempo sereno o variabile altrove.



Anomalie Italia Marzo 2015

Tendenza Stagionale Italia Marzo 2015



TENDENZA SUCCESSIVA PROSSIMI MESI ITALIA

Il mese di Aprile  si mostrerebbe  inizialmente dinamico e fresco, per poi svoltare decisamente verso un pattern via via piu’ stabile e mite, con le prime avanzate di aria più calda dall'entroterra africano.





SITUAZIONE TELECONNETTIVA - Approfondimento tecnico per i più esperti


Dal punto di vista teleconnettivo la ripresa dell’attivita’ solare avvalorava quanto detto piu’ volte in sede di analisi, dove l'indice NAO in questa stagione non ha toccato valori estremi, ed altri indici su valori neutrali / positivi e poi in calo nella seconda parte stagionale. Il forcing stratosferico in ritardo di circa dieci giorni con molta’ probabilita’ andra’ a comportare una fase di stallo tra fine prima decade e prima parte della seconda di Febbraio col gelo ad est, e ripresa del settore canadese del VP, mentre in quota IL VP Stratosferico rimarrebbe fortemente disturbato.

Nelle verifiche della prima parte di Gennaio tutto cio’ ha trovato riscontro, ma si nota come proprio da fine mese, ci saranno ricadute importanti a fine Febbraio e nel mese successivo. Con molta probabilita’ poi in modo graduale, la stagione primaverile potrebbe risentire di un avanzamento verso nord della cella di HADLEY, viste le modifiche in area ENSO (El Nino Souther Oscillation), e con una QBO pienamente negativa.




Persistenza tra NAO estiva e andamento invernale


Ecco cosa successe la scorsa estate



In effetti considerando la forzatura sulla NAO nel periodo sotto influenza del pattern di rottura strato-troposferica di fine Dicembre,e la fase positiva della prima parte, alla fine avremo valori neutri o debolmente negativi su base trimestrale simile all’AO.


Tendenza successiva:
Il mese di APRILE potrebbe rispecchiare la classica primavera mediterranea con una fase più fresca inizialmente, ma via via tendente a fasi piu' miti con l'avanzare della stagione.

Vai a: Allerta » Dati attuali » Synop
» Mare » Clima » Meteovid
Datameteo LRC previsioni meteo località italia e mondo
Sei in Previsioni Meteo: Mondo >> Europa >> Italia >> Sicilia >> Palermo
    Cerca località
 Nazione: 
 Regione/stato: 
 Provincia: 
 Località: 
   Sicilia
Meteo 7 giorniMeteo 16 giorniMeteo 45 giorniPrevisioni Stagionali
Focus Stagionale :

MeteoVid:Maps,Modelli,Video

Legenda

Anomalia Temperatura

 

Temperatura °C Periodo
Maggiore 1°C
Maggiore 4°C
Piu caldo
Molto caldo
Minore -1°C
Minore -4°C
Piu freddo
Molto freddo
  Compreso tra -1°C e 1°C Nella media
Maggiori dettagli
Il modello è concepito con lo scopo di individuare i maggiori forcing agenti sulla circolazione atmosferica ed in grado di determinare variabilità a bassa frequenza (quelle modalità di circolazione in grado di caratterizzare il tipo di tempo di una determinata area per almeno 8 giorni). Continua...
Legenda Precipitazione - Legenda Umidita - Legenda Temperatura


 

Aggiornamento: MER 22 Settembre 2010, ora italiana 15:09 (UTC+1 Inverno UTC+2 Estate)

Meteo Regioni Nord Meteo Regioni Centro Meteo Regioni Sud
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Liguria
Lombardia
Piemonte
Trentino Alto Adige
Valle D'Aosta
Veneto
Abruzzo
Lazio
Marche
Molise
Toscana
Umbria
Basilicata
Calabria
Campania
Puglia
Sardegna
Sicilia